11/05/09

Le stonature di Igor

"Gli arpisti spendono il novanta per cento del loro tempo accordando le loro arpe e il dieci percento suonando scordati", Igor Stravinskij.
La Signorina Wilson, invece, passava la totalità delle sue giornate ad accordare i pensieri che le affollavano la testa con l'unico risultato di rendere tutto ancora più complicato. Perché, si sa, più tempo è speso ad osservare qualcosa e maggiori sono le possibilità di trovare degli incianpi, delle nervature troppo marcate su un marmo bianco, ancorché grezzo. L'estate si avvicinava rapidamente e con essa la temuta, per quanto nota, separazione. Avrebbe perso quella familiarità necessaria nella condivisione, nella comprensione, nella complicità e anche nel contrasto verbale di un rapporto senza volto e affaticato...quali consonanze era possibile far nascere non lo sapeva, le uniche note che potevano avvicinarsi a lei erano le geniali astrusità di Ligheti dove l’effetto prodotto è quello di una musica priva del senso del tempo, sospesa in un’immobile contemplazione...così risuonavano i pensieri della Signorina Wilson...

1 commenti: