03/05/10

Accomodatevi pure nel mio salotto...

La vita della Signorina Wilson quel fine settimana si era dispiegata, srotolata e distesa quasi interamente nel suo salotto...la pioggia non aveva lasciato alcuna tregua: batteva forte sulle strade, forte sui gerani del balcone, forte sui vetri delle camere, forte sugli ombrelli di coloro che, nonostante tutto, non cedevano il passo all'umidità della giornata pur di mettere il proprio naso fuori di casa...

In un contesto così sfavorevole il peso della malinconia avrebbe, probabilmente, colto alla sprovvista anche chi, distrattamente, si soffermasse a leggere queste poche righe...

Tuttavia nell'animo della Signorina Wilson spirava un vento di scirocco: caldo, prepotente nella sua forza...ma certamente ottimo, a suo avviso, per procedere di alcune miglia nella navigazione e nelle sue fluttuazioni mentali.

Il viaggio non era in solitario...disteso sul divano alla sua sinistra c'era di nuovo Lui che condivideva con Lei uno sguardo attento e puntuale verso lo schermo della TV che trasmetteva la finale degli internazionali di tennis...sotto il cielo di una Roma altrettanto bagnata.
Uno scatto perfetto nella sua semplicità.
Geniale nell'improvvisazione.
Caldo perché svincolato da ogni convinzione ed imposizione...

6 commenti: